Come si realizza una confettura di fragole con stevia anziché zucchero?

La marmellata è un vero piacere per il palato e un’ottima alleata in cucina. Non solo è deliziosa da gustare a colazione, ma si presta anche a diventare protagonista di raffinate ricette. In quest’articolo, vi guideremo nell’intricato mondo delle marmellate e vi mostreremo come preparare una deliziosa confettura di fragole con stevia invece del tradizionale zucchero.

La differenza tra marmellata e confettura

Prima di iniziare, è importante fare una distinzione tra marmellata e confettura. La differenza risiede principalmente nel tipo di frutta utilizzata.

Avez-vous vu cela : Quali sono i passaggi per una frittata di zucchine con fiori ed erbe aromatiche?

La marmellata, infatti, è un prodotto a base di agrumi, come arance, limoni e mandarini. La confettura, invece, viene realizzata con qualsiasi altro tipo di frutta, come mele, pere, fragole o pesche.

Per preparare una confettura o una marmellata, il processo è quasi lo stesso e richiede gli stessi ingredienti: frutta, zucchero e, a volte, succo di limone. In questa ricetta, tuttavia, vi mostreremo come sostituire lo zucchero con la stevia, un dolcificante naturale che riduce le calorie del prodotto finale.

A voir aussi : Come ottenere delle polpette di quinoa e verdure al forno saporite e leggere?

Perché utilizzare la stevia invece dello zucchero?

La stevia è un dolcificante naturale estratto dalle foglie di una pianta originaria del Sud America. Ha un potere dolcificante molto superiore a quello dello zucchero, non influisce sulla glicemia ed è praticamente priva di calorie.

Pertanto, la stevia è un’ottima alternativa allo zucchero per le persone che vogliono ridurre l’apporto calorico della loro dieta, per chi soffre di diabete o semplicemente per chi vuole seguire uno stile di vita più sano.

Ricordate, comunque, che la stevia ha un potere dolcificante molto elevato, quindi dovrete adattare la quantità utilizzata nella ricetta. In generale, per ogni chilo di frutta, si consiglia di utilizzare 20 grammi di stevia.

Come si prepara la confettura di fragole con stevia?

Per preparare la confettura di fragole con stevia, avrete bisogno dei seguenti ingredienti:

  • 1 kg di fragole
  • 20 g di stevia
  • Succo di mezzo limone

Una volta raccolti tutti gli ingredienti, seguite i seguenti passaggi:

  1. Pulite le fragole, rimuovendo il picciolo e eventuali parti danneggiate. Tagliatele in pezzi piccoli e mettetele in una casseruola.
  2. Aggiungete la stevia e il succo di limone. Mescolate bene per fare in modo che la stevia si distribuisca uniformemente.
  3. Mettete la casseruola sul fuoco e portate a ebollizione. Una volta raggiunto il bollore, riducete la fiamma e lasciate cuocere per circa 45 minuti, mescolando di tanto in tanto.
  4. Per verificare la cottura, prelevate un po’ di confettura con un cucchiaino e versatela su un piatto freddo. Se la confettura si solidifica, è pronta. Se rimane liquida, lasciate cuocere ancora per qualche minuto.
  5. Una volta pronta, versate la confettura ancora calda in vasetti sterilizzati, chiudeteli ermeticamente e capovolgeteli per creare il sottovuoto.

Ricordate che questa confettura, essendo priva di zuccheri che contribuiscono alla conservazione, ha una durata inferiore rispetto a quella preparata con zucchero. Pertanto, è consigliabile conservarla in frigorifero e consumarla entro un paio di settimane.

Altre ricette di marmellate con stevia

Se vi siete divertiti a preparare la confettura di fragole con stevia, potreste essere interessati a sperimentare con altri tipi di frutta. La stevia si adatta perfettamente a tutte le ricette di marmellate e confetture, quindi potete utilizzarla con qualsiasi frutta di vostra scelta.

Per esempio, potreste provare a preparare una marmellata di mele e stevia. In questo caso, utilizzate 1 kg di mele, 20 g di stevia e il succo di un limone. Seguite lo stesso procedimento descritto per la confettura di fragole, ma prolungate la cottura di 10-15 minuti, poiché le mele richiedono più tempo per ammorbidirsi.

Oppure, potreste optare per una confettura di pere e stevia. In questo caso, utilizzate 1 kg di pere, 20 g di stevia e il succo di un limone. Anche in questo caso, seguite lo stesso procedimento descritto per la confettura di fragole.

Come utilizzare la confettura di fragole con stevia in cucina?

La confettura di fragole con stevia è estremamente versatile in cucina. Ovviamente, è deliziosa da spalmare sul pane a colazione o sulle fette biscottate per uno snack. Ma può essere utilizzata anche in molte altre ricette.

Ad esempio, potete utilizzarla per farcire una crostata o per guarnire una cheesecake. Oppure, potete utilizzarla per preparare dolci al cucchiaio, come il tiramisù alle fragole. Infine, potete anche utilizzarla per guarnire i vostri piatti di carne o di pesce, per dare un tocco di dolcezza e di colore.

In conclusione, la confettura di fragole con stevia è un prodotto gustoso e salutare che vi consente di godere del piacere della marmellata senza rinunciare alla vostra salute. Speriamo che questa guida vi sia stata utile e vi incoraggiamo a provare a preparare la vostra confettura di fragole con stevia a casa. Siamo sicuri che apprezzerete il risultato!

Benefici della marmellata di fragole con stevia

Mangiare una marmellata deliziosa e salutare come quella di fragole con stevia non solo sazia il tuo palato, ma porta anche diversi benefici per la tua salute. Prima di tutto, come abbiamo accennato in precedenza, la stevia ha un contenuto calorico quasi inesistente e non influisce sulla glicemia, il che la rende un’opzione eccellente per chi segue una dieta a basso contenuto calorico o per chi ha il diabete.

Inoltre, le fragole sono una ricca fonte di antiossidanti, vitamine e minerali. Aiutano a mantenere il cuore sano, a regolare la pressione sanguigna e a proteggere contro alcuni tipi di cancro. Sono anche una buona fonte di vitamina C, che aiuta a rafforzare il sistema immunitario.

Ricordate, tuttavia, mentre l’assunzione di zucchero in eccesso può essere dannosa per la salute, il consumo moderato di dolci fatti in casa come questa marmellata di fragole con stevia può essere parte di una dieta equilibrata ed essere incluso nei vostri pasti quotidiani.

Quando è il momento migliore per preparare la marmellata di fragole con stevia?

La marmellata di fragole con stevia può essere preparata in qualsiasi momento dell’anno, ma il periodo migliore per farlo è durante i mesi di maggio e giugno, quando le fragole sono di stagione e al loro picco di dolcezza e sapore. In questo periodo, le fragole sono anche più economiche, il che rende questa ricetta ancora più conveniente.

Se non riuscite a trovare fragole fresche, potete anche utilizzare fragole congelate. Basta scongelarle completamente prima di utilizzarle nella ricetta. Tuttavia, ricordate che le fragole congelate possono rilasciare più acqua durante la cottura, quindi potrebbe essere necessario prolungare il tempo di cottura per ottenere la consistenza desiderata.

Conclusione

Preparare una marmellata di fragole con stevia fatta in casa può sembrare un compito arduo, ma con un po’ di pratica e seguendo attentamente questa ricetta, scoprirete che è più semplice di quanto pensiate. Non solo avrete un prodotto salutare e delizioso da gustare a colazione o come snack, ma avrete anche la soddisfazione di averlo preparato con le vostre mani.

Speriamo che questa guida vi sia stata utile e vi incoraggiamo a provare a preparare la vostra marmellata di fragole con stevia. Che sia marzo, febbraio, gennaio, o qualsiasi altro mese dell’anno, una marmellata fatta in casa è sempre un piacere. Ricordate, il segreto per una marmellata di successo è la qualità della frutta e la vostra passione per la cucina. Buon divertimento e buon appetito!